PRODOTTO AGGIUNTO AL CARRELLO

I segreti della produzione del Parmigiano Reggiano Bio


Il Parmigiano Reggiano Bio della famiglia  Brugnoli è il risultato di un lungo processo, un mix di lavoro ancestrale e techniche moderne.
Tutto comincia, naturalmente, con il latte.Le mucche, alimentate con mangimi biologici di montagna, e trattate esclusivamente con l’omeopatia, producono  più di 4000 litri al giorno di latte  in due fasi della giornata : mattino e sera.
Questo latte, crudo e sano, senza additivi, va direttamente al laboratorio di produzione del formaggio. Dove  quello della sera riposerà in enormi vasche in modo da scremare il latte e quello del mattino completamente intero va  direttamente nelle tipiche caldaie di rame a forma di campana rovesciata,dove verrà unito a quello scremato della sera. Il  casaro  da vita alla lavorazione secolare di questo formaggio.
Il latte viene riscaldato e arricchito di fermenti lattici  (siero d’innesto)in questo modo avviene la coagulazione. ll  mastro casaro  da vita alla lavorazione secolare di questo formaggio.Una volta ottenuta una  massa agglomerata di circa 70-80 kg, essa viene  divisa in due ed estratta con un tessuto di lino e posta in due stampi chiamati fascera.Ogni forma riceve il suo cartellino identificativo, comprese tutte le informazioni necessarie per la tracciabilità.Dopo due giorni, le forme vengono rimosse dai loro stampi e collocate in una bagno di sale per un mese. in fine  le ruote vengono poste nel locale di stagionatura, dove la temperatura e l'umidità sono strettamente monitorati per due anni.
Le forme prodotte hanno un peso che va di 35 a 40 kg e l’azienda Brugnoli produce mediamente 7-8  forme al giorno, a seconda della produzione del latte.





























La storia di questa azienda inizia negli anni '60 con Gino Brugnoli, che, negli anni in cui la “montagna”si  sta spopolando per la ricerca del lavoro in città, ha deciso di rimanere. Resta a Bardi il suo paese, sede di un castello medievale, e investe con la moglie Romana sulla sua terra.
Oggi gli eredi di Gino lavorano 230 ettari di terra, rispetto agli 8 iniziali.
Ciascuno dei figli e nipoti ha una sua specializzazione: Tino il veterinario, coccola la mandria di circa 400 vacche,Enzo si occupa del ramo amministrativo e commerciale e i nipoti ,Mirko fra tutti,delle pubbliche relazioni,se non che della lavorazione della terra. Il lavoro di tutti, ma soprattutto il lavoro di squadra da vita ad un’azienda famigliare di successo e con un prodotto di altissima qualità conosciuto nel mondo.
Azienda

PARMA NOBLE FOOD
è di proprietà della ditta:

MALPELI MIRKO
Via Italo Subacchi, 4
43032 Bardi (PR)
Tel e Fax: +39 052571615
info@parmanoblefood.com
C.f.: MLPMRK76C11G337U
P.Iva: 02733790345
REA: PR-262749


    

Credits